Sei giorni in Andalusia – Parte terza

Siviglia – Cordoba 1/09/08
Partiamo da Siviglia alle 8:45 alla volta di Cordoba, questa interessante città che a quanto dice la nostra carissima guida sembra bellissima e piena di cose interessanti da vedere.
Arriviamo alle 10:50 circa. La strada è bellissima, nella campagna andalusa e risulta essere anche un bella passeggiata.
Troviamo subito il nostro Hostal Mestre, in pieno centro, vicinissimo al fiume e a due passi dalla famosa Moschea e dal resto del centro. Facciamo due passi, attraversiamo il fiume sul Ponte Romano (che di romano non ha proprio più niente se non il nome) e visitiamo la Mochea. Questo enorme edificio, è stata la più grande Moschea dell’epoca. Otto navate di colonne, egizie, romane, greche che venivano dai luoghi conquistati dal popolo allora dominante. Peccato l’incastro, peraltro piuttosto scoordinato e poco coerente, degli elementi aggiunti successivamente dai cattolici con l’evidente intento di creare un impatto forte nel visitatore. Per essere una chiesa è piuttosto caotica, non mancano i bimbi che corrono per le navate e i genitori che tranquillamente urlano loro dietro e il biglietto d’ingresso costa ben 8.5 €, altra esagerazione. Il tutto rende un luogo sacro, molto trascurato e poco interessante.
Rimaniamo un po’ delusi da questa cittadina che avrebbe dovuto essere qualcosa di molto caratteristico e suggestivo, stando alle descrizioni che ci erano state trasmesse, ma che in realtà, è molto più orientata verso elementi moderni.
Da quanto abbiamo potuto notare, infatti, si tratta di una cittadina universitaria che brulica di giovani ragazzi presi dallo studio e di conseguenza anche gli edifici, i locali e le attività sono tutti orientati verso questo target di consumatori.
Mangiamo da Canas y Tapas dove il personale sì dimostrato molto poco cordiale, in compenso le porzioni delle insalate miste sono molto generose. Quelle degli affettati invece sono piuttosto misere.
Siccome le perplessità sulla scarsità di cose da vedere e da fare in questa cittadina si sono poi rivelate piuttosto fondate, verso le 18.00, ci dirigiamo a in un paesino a 30 km di distanza in direzione sud verso Malaga, suggerito dalla guida per vedere le famose ceramiche che lì vengono prodotte.
Il paese, in realtà non è altro che una strada con una serie di capannoni di laboratori dove degli abili artigiani lavorano l’impasto per fare quelle coloratissime ceramiche. Costano pochissimo, per esempio delle belle brocche per l’acqua con stupendi motivi floreali, 3-4 euro. Varrebbe la pena fare incetta di questi articoli e spedirli direttamente dal negozio in Italia, purtroppo nessuno di loro è organizzato in modo da poterle fare….Peccato!!!!!
Tornati dalla Rambla con i nostri 4o 5 cocci a testa, andiamo a cena al ristorante Museo, evitate di fare lo stesso errore!!!
Bella la piazza della Corredera, dove siamo giunti per caso, dove si riuniscono dopo cena tutti i giovano abitanti della città.
 
Cordoba – Granada 2-3/09/08

Partiamo presto, ma per uscire dalla città ed arrivare all’autostrada ci mettiamo un secolo, per cui partiamo efffettivamente intorno alle 11.00. La strada molto curata, ben asfaltata come sempre, ci permette di andare piuttosto tranquillamente verso la nostra destinazione, l’incredibile Granada!

Arriviamo in città intorno alle 13.30, nel pieno del caldo torrido e dell’ora di punta. Il traffico per circolare anche in periferia è incredibile, per cui decidiamo di lasciare la macchina e cercare un posto per dormire solo dopo aver riempito lo stomaco. Troviamo un ottimo ristorante brasiliano vicino all’università e ci rifocilliamo a volontà.

Ci dirigiamo verso il centro in cerca di un hostal da cui pernottare 2 notti. La principale ragione per cui siamo andati a Granada, era la visita prenotata online per la sera successiva, del palazzo dell’Alhambra.

Non potevamo perdere questa bella occasione, per cui abbiamo insistentemente cercato qualcosa ma si è rilevato un’impresa impossibile. I prezzi esagerati degli hostal e dei parcheggi e le camere non certo pulite ci hanno fatto considerare seriamente la possibilità di prendere e proseguire il cammino perdendo anche i biglietti dell’Alhambra, ma alla fine per puro caso, proprio sotto l’ingresso dell’Alhambra vediamo due insegne di Hotel a 1 stella….fatto 30.….

Entro nell’Hotel Albero e mi accoglie un simpatico signore che mi fa vedere con orgoglio le sue camere linde e completamente nuove. Il prezzo più che ragionevole con parcheggio gratuito proprio di fronte alla finestra, mi fa tirare un vero sospiro di sollievo … per cui in piena autonomia decido che è il posto che fa per noi!

La posizione è strategica, lasciando la macchina, in 10 min con il 33 sei alla Catterdrale e in 5 min con un’apposita linea all’Alhambra. Una vera fortuna.

E’ così che sfidando loa stanchezza, dopo qualche momento di riposo riusciamo a prendere il nostro bel 33 e ad andare a mangiare qualcosa di buono in centro.

Intorno alla Cattedrale le stradine sono veramente graziose. Si respira un’aria completamente diversa da quella di poche ore prima. Per puro caso arriviamo a percorrere le stradine del famoso quartiere dell’Albacin, con i suoi caratteristici locali e i particolari profumi e colori tipicamente arabeggianti.

Ceniamo molto soddisfatti nel ristorante Kashbah con pollo, patate e insalata (uhmmm scarsini) e una meravigliosa fetta di torta: una al Platano ed una alle Mandorle.

Esausti, tornati all’hotel dormiamo istantaneamente.

Il giorno seguente, con calma, ci dirigiamo verso il centro per visitare l’interno della Cattedrale e i vicoli e le piazzette intorno. Come prevedevamo, si è dimostrato molto bello il quartiere dell’Albacin che costeggia dal basso tutto il perimetro del colle dove troneggia la meravigliosa Alhambra.

 Continua…

 

 

Annunci

~ di worldsitetravellers su ottobre 6, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: