Quando Moda ed Ecologia diventano strumento per il Dialogo Interculturale

Florence Festival Sfilata

Florence Festival Sfilata

Carissimi Worldsitetravellers,

per chi di voi si fosse perso uno degli eventi forse più multiculturali e audaci dell’attuale contesto fiorentino, il “Florence Exchange Festival” che di recente vi abbiamo segnalato qui, segnalo il sito, http://www.florence-expo.com/, dove, hanno pubblicato le attività e le relazioni più interessanti, a seguito dell’evento.
Una delle cose che ha più colpito la nostra attenzione è la sfilata dal titolo “MORPHOSIS, body, clothes and waste” la sfilata di Moda creata in collabrazione con l’Accademia delle Belle Arti di Firenze di cui ci teniamo a trasmettervi una breve descrizione ripresa dal sito stesso.

Potrete inoltre vedere alcuni video della sfilata sul nostro neonato canale You Tube all’indirizzo: http://it.youtube.com/worldsitetravellers

“” Dovremo emulare la naturale capacita’ del pianeta di riciclare i materiali minimizzando l’accumulo di prodotti di scarto.” Greenpeace
Morfosi nasce dalla constatazione della generale inadeguatezza del corpo umano e dalla conseguente necessità di modificarlo costantemente sia in senso estetico che funzionale. L’uomo che per sua natura percepisce se stesso e la sua relazione con il mondo, ritiene stimolante se non necessario  modificare sia se stesso sia l’ambiente sviluppando politiche di convivenza e strategie di ottimizzazione del proprio corpo sia in senso estetico che performativo. L’azione sul corpo non è necessariamente irreversibile e le modifiche che lo adattano ad una circostanza possono essere rimosse e sostituite da altre più congrue. L’inadeguatezza rispetto al clima o alle performances e la necessità di accentuare la propria individualità o, al contrario, l’appartenenza  trova una risposta nei vestimenti e nelle protesi occasionali. In generale il senso viene ampliato dagli interventi permanenti o temporanei. L’immagine di sé viene potenziata dalle scelte estetiche individuali o di gruppo che l’essere umano effettua costantemente e raramente l’uomo si presenta completamente nudo, allo stato   naturale.

Florence Festival Sfilata

Florence Festival Sfilata

La nostra sfilata introduce il tema dei rifiuti come risorsa del futuro. Gli artisti lavorano sul senso delle cose, evocano domande sul senso attraverso associazioni inedite, segnano i passaggi epocali, fanno scoperte per mezzo di sperimentazioni libere, nell’esplorare oltre i confini delle esperienze comuni. Ci siamo interrogati sui rifiuti domestici e urbani, su montagne di rifiuti industriali e abbiamo visto colori, superfici, volumi: gli elementi del nostro lessico. Ora il gioco è organizzarli. C’è un’ enorme quantità di materiali e di oggetti abbandonati derivanti dall’attività umana e per noi sono un enorme  potenziale espressivo. La nostra sfilata segna il passaggio dalla considerazione dei rifiuti come problema urgente a quella dei rifiuti come risorsa preziosa.”

Per chi fosse curioso di saperne di più, può visitare la pagina: http://www.florence-expo.com/pages/page.asp?idcontent=56&lang=1.

A presto,
WST.

Annunci

~ di worldsitetravellers su dicembre 8, 2008.

Una Risposta to “Quando Moda ed Ecologia diventano strumento per il Dialogo Interculturale”

  1. […] Go here to see the original: Quando Moda ed Ecologia diventano strumento per il Dialogo Interculturale […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: